L'importante è che la morte ci colga vivi (Marcello Marchesi)

"L'importante è che la morte ci colga vivi" (Marcello Marchesi)

giovedì 22 novembre 2012

LA GIORNATA DELLA VITTORIA

Pericoloso e inquietante quanto successo a Gaza dopo la proclamazione della tregua.

"Appena inizia la tregua unilaterale indetta da Israele migliaia di persone si riversano per le strade di Gaza per festeggiare la “vittoria” di Hamas. Dopo 8 giorni di continuo bombardamento la Striscia riprende fiato, i leader parlano di vittoria. I dati però sembrano indicare tutt’altro: sono più di 150 i morti palestinesi, almeno 1500 i feriti a cui vanno aggiunti i centinaia di palazzi e attività danneggiati. Lo Stato ebraico dopo un’ultima giornata di pesante bombardamento ha deciso per il cessate il fuoco, sotto la pressione internazionale. Intanto Hamas e la Jihad islamica continuano il lancio di razzi Qassam dalla zona nord delle Striscia verso il territorio di Tel Aviv" Il Fatto Quotidiano

Un atteggiamento, questo di Hamas, che fa ritenere che, a parti inverse, non ci sarebbe una tregua fino alla completa distruzione del nemico.

Penso che questo Israele lo sappia bene. Sono fatti e opere che ci contraddistinguono, non chiacchiere da bar o da talk show. 

1 commento:

  1. ben fatto il riconoscimento della Palestina all'Onu!
    ciao

    RispondiElimina