L'importante è che la morte ci colga vivi (Marcello Marchesi)

"L'importante è che la morte ci colga vivi" (Marcello Marchesi)

lunedì 29 giugno 2009

SCUOLA. GELMINI I RICERCATORI SE NE VANNO!

D' ALTRONDE LA AFASICA E ACEFALICA MINISTRA DELL' ISTRUZIONE, SENTENDO DIRE CHE LA SCUOLA ELEMENTARE ITALIANA ERA TRA LE PRIME 5 AL MONDO E L' UNIVERSITA' ERA AGLI ULTIMI POSTI NELL' OCCIDENTE PER QUALITA',


BENE HA FATTO A COMINCIARE LA "SUA" CONTRORIFORMA DELL' ISTRUZIONE PROPRIO DALLA SCUOLA ELEMENTARE, COSI' SI DISTRUGGE TUTTO FINO DALLE FONDAMENTA.


E INTANTO I RICERCATORI VANNO VIA. LA NOTIZIA DI OGGI E' LA RICERCATRICE CHE SCOPRI' I GENI DEL LINFOMA, RITA CLEMENTI.


D' ALTRONDE I MIGLIORI EMIGRANO, COME SEMPRE SUCCEDE DAL SUD AL NORD DELL' ITALIA. COSI' AL SUD RIMANAGONO I POVERI CHE FARANNO SEMPRE I POVERI A MENO CHE NON SI DIANO ALL'EMIGRAZIONE O ALLA DELINQUENZA, E I FIGLI DI PAPA' CHE HANNO GIA' IL POSTO ASSEGNATO, COME FARMACISTA, MEDICO, POLITICO, AVVOCATO, NOTAIO E QUANT'ALTRO.


LA SIGNORA CHE HA SUPERATO L'ESAME DI STATO PER LA PROFESSIONE DI AVVOCATO A REGGIO CALABRIA COME QUALSIASI NORDICO SI RISPETTI, BENE HA COMPRESO COME FUNZIONA IL MONDO ...


ADDIO RITA CLEMENTI E BUONA FORTUNA NEL TUO LAVORO ALL'ESTERO. SPERO CHE AVRAI UNA CASA, UN FUTURO PER TE E I TUOI FIGLI E UN FUTURO PER LA TUA RICERCA CHE SALVERA' LA VITA, PURTROPPO, A MOLTI DI QUEGLI ITALIOTI CHE OGGI TI LASCIANO ANDAR VIA SUCCUBI DEL LORO CLIENTELISMO E DEL LORO OSCURANTISMO, SERVI DEL REGIME PUBBLICITARIO E CONSAPEVOLI CHE IL FUTURO IN ITALIA E' SOLO PER GLI IGNAVI DI STATO CHE NON HANNO ALCUNA CAPACITA' IN ALCUNCHE', SALVO PROSTITUIRSI OGNI GIORNO COME VELINE E PORTABORSE.

5 commenti:

  1. Uhmmm politicamente molto scorretto, leggi bene quello che scrive e capisci quanto sia politicamente scorretto il tuo post.

    La vera visione è in chiave molto diversa, non per niente ho avuto, proprio sul post relativo alla questione, oltre 300 visite in meno di 3 ore, oltre 40 adesioni su ok notizie e ce ne sono molte di gente di sinistra.

    RispondiElimina
  2. Non ci sono presagi buoni, che vi sia bisogno di riforme nel nostro Paese credo sia indubbio, peccato solo che di riforme vere e serie non se ne siano viste.

    Ho una madre che insegna alle elementari, per la verità il progetto demolitorio ha radici risalenti, ma questo colpo che è stato appena inferto ha minato inutilmente le fondamenta del sistema scolastico italiano.



    Tante cose che non vanno... ma chissà perchè non si comprende che, siccome il sistema è fatto di equilibri ed articolazioni complesse, riformare un sistema richiede impegno, competenza, onestà intellettuale prima ancora che politica e un fine lavoro di cesellatura. Cambiare una cosa si ripercuote a catena su altre cose, e da troppo tempo, In Italia, siamo abituati ai cambiamenti propaganda, quelli non risolutivi, ma che ti fanno guadagnare consensi o pagine e pagine di giornali.

    RispondiElimina
  3. non credo che sia un'operazione maldestra del governo. io, mi sbaglierò a pensare male, intravedo del dolo nello smantellamento della scuola e dell'università in atto in italia

    RispondiElimina
  4. stanno distruggendo tutto...e la scuola è uno degli obbiettivi prioritari per avere un popolo di imbecille acritici.ciao Giovanni

    RispondiElimina
  5. libericommenti29 giugno 2009 20:15

    ok che stanno minando le basi della scuola... pubblica. qualche giorno fa la Gemini ha detto che proporrà un aumento dei finanziamenti alle scuole paritarie... tutti inquadrati, tutti cattolici, tutti obbedienti al capo

    RispondiElimina